Addio al vecchio campo di calcio di Villa Gordiani. Ma c’è chi vuole riqualificarlo

Il Municipio V con la direttiva n°18 dell’8 maggio 2017 intende dismettere l’area dell’ex impianto sportivo e farla tornare parte del verde pubblico.

Foto di repertorio

Ma il Circolo Città Futura di Legambiente, che opera da oltre 20 anni sul territorio del quinto municipio, si schiera fermamente contro questa scelta: “Contro la dismissione del campo di calcio di Villa Gordiani, serve una rigenerazione urbana della zona”. Sembra che stia per essere scritta la parola fine sulla lunga e gloriosa storia del campo di calcio del Parco Archeologico di Villa Gordiani. “Il campo di calcio di Villa Gordiani rappresenta un punto di riferimento importante per il quartiere – afferma il presidente del Circolo, Amedeo Trolese – un luogo storico. Quella parte di Villa Gordiani è da sempre stata a vocazione sociale, sono presenti la bocciofila ed il centro anziani, ma anche il campo di basket e la pista di pattinaggio. Inoltre, le attività sportive possono, anzi devono, coesistere con i parchi. Troviamo intollerabile che questa giunta – continua Trolese – scappi dai problemi e prenda delle pericolose scorciatoie per distruggere la storia dei quartieri.

Invece di chiudere e sopprimere la storia dello sport popolare di Villa Gordiani, si avvii una rigenerazione urbana e umana di quella parte di parco rilanciando le attività sportive e sociali attraverso la sostenibilità, simboli di una rinascita della zona che passa anche al rilancio della Scuola Pinelli baluardo democratico e di cultura del territorio. Questa è la sfida che noi vogliamo lanciare alle istituzioni per portare ad una visione altra ed alta dei quartieri in chiave rigenerativa – conclude il presidente del Circolo Città Futura – Una sfida e un progetto che presenteremo il prossimo 20 maggio nell’ambito della Magnalonga di Roma”. FONTE

Lo stato di abbandono attuale

no images were found