Prenestino, iniziato lo smantellatamento della baraccopoli di via Teano

Questa mattina è partito l’intervento di bonifica del terreno compreso tra via Teano, via Maddaloni e viale Telese. Il V Gruppo Prenestino di Polizia Locale di Roma Capitale coordina il massiccio intervento che durerà per circa una settimana. L’area era soggetta da diverso tempo ad accampamenti abusivi da parte di rom e senza fissa dimora di origine straniera.

bonifica via teano

Il presidente del Municipio V Giammarco Palmieri, espone così l’intervento di bonifica – L’operazione consta di fasi diverse: innanzitutto il Nucleo Assistenza Emarginati della Polizia Locale si è occupato degli occupanti abusivi, in seconda fase si è provveduto a demolire i pericolosi manufatti adibiti a ricovero. Per salvaguardare i manufatti archeologici preesistenti si procederà all’interramento e alla messa in sicurezza. In fase finale verranno riparati tutti i cedimenti che hanno interessato il muro perimetrale e una volta bonificata, l’area verrà chiusa.

Palmieri aggiunge – Oggi portiamo a casa un grande risultato. Questa operazione, che i cittadini chiedevano da tempo, è frutto di un grande impegno che in questi anni ci ha visti sempre in prima linea. Uno speciale ringraziamento deve andare al Comandante del V Gruppo Prenestino, Maurizio Maggi e al N.A.E. che con grande professionalità stanno coordinando un’impresa epocale, destinata a migliorare la vita di molti residenti in quest’area. 

FOTOGALLERY

no images were found

Condividi:
Precedente Giorgia Meloni scioglie la riserva: "Mi candido a sindaco di Roma" Successivo Nuova chiusura del Raccordo Anulare nel fine settimana

2 commenti su “Prenestino, iniziato lo smantellatamento della baraccopoli di via Teano

  1. un abitante del quartiere il said:

    A distanza di poche settimane la situazione è peggiore rispetto a prima dello sgombro. In realtà, io ed altri abitanti del quartiere non ci siamo neanche accorti dell’avvenuto sgombro in quanto l’area è stata nuovamente occupata dagli abusivi. Che grande risultato!

    • Moka il said:

      Ad oggi anche il lato che si affaccia sulla Prenestina è completamente occupato. Baracche e rifiuti si vedono dalla strada e stanno per crollare sul marciapiede.
      Possibile non si possa obbligare il proprietario del terreno a metter in sicurezza la zona?

I commenti sono chiusi.